Contenuto Principale
Pastore siciliano puzzava di pecora quando faceva l'amore. E' stupro ! PDF Stampa E-mail
Giovedì 05 Gennaio 2012 00:00

Per la Cassazione è violenza sessuale avere con la propria partner rapporti sessuali se lei inizialmente rifiuta perchè l'altro...puzza.

E' accaduto in Sicilia, dove le vicissitudini sessual-giudiziarie di una coppia erano finite davanti ai giudici. Severi quelli di primo grado ( Tribunale di Caltagirone) che avevano condannato a 9 anni di reclusione un pastore, Mario C. 51enne che non amava il sapone ma prediligeva il sesso di fine giornata, quando tornava, stanco e olezzante di...pecora, dal pascolo.

Superfluo l'invito della moglie a lavarsi prima del rapporto sessuale: pare che il pastore, dopo averle bloccato le mani, la costringesse a sottostare alle sue voglie.

Il tutto dal 1992 al 2006. Sino alla denuncia, da parte della consorte, e la condanna a nove anni per il marito. Fu il ricorso in Appello, e la sentenza dei giudici catanesi che ne seguì, a stabilire, sì i maltrattamenti e " l'atteggiamento un pò violento",  ma non la violenza sessuale.

Risultato: riduzione della condanna a due anni per Mario C. Ma il Pg fece appello in Cassazione che oggi si è espressa: è stupro se fai sesso con una partner non consenziente, anche se il suo no è dettato solo dal tuo cattivo odore. La Corte d'Appello di Catania dovrà rivedere la sentenza.

http://www.novepress.com/cronaca/14215-catania-puzzava-di-pecora-quando-faceva-sesso-la-moglie-lo-rifiutava-ma-lui-non-qmollavaq-e-stupro.html

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ricerca / Colonna destra

Ho perso 15 Kg con questa tisana...

Banner
Banner

Utenti online

 2 visitatori online

Rassegna Stampa

Rassegna Stampa

Viaggi

Viaggi Viaggi Viaggi

Moda

Moda Moda Moda

Entertainment

Musica, Film, Spettacoli