Contenuto Principale
Pastore siciliano puzzava di pecora quando faceva l'amore. E' stupro ! PDF Stampa E-mail
Giovedì 05 Gennaio 2012 00:00

Per la Cassazione è violenza sessuale avere con la propria partner rapporti sessuali se lei inizialmente rifiuta perchè l'altro...puzza.

E' accaduto in Sicilia, dove le vicissitudini sessual-giudiziarie di una coppia erano finite davanti ai giudici. Severi quelli di primo grado ( Tribunale di Caltagirone) che avevano condannato a 9 anni di reclusione un pastore, Mario C. 51enne che non amava il sapone ma prediligeva il sesso di fine giornata, quando tornava, stanco e olezzante di...pecora, dal pascolo.

Superfluo l'invito della moglie a lavarsi prima del rapporto sessuale: pare che il pastore, dopo averle bloccato le mani, la costringesse a sottostare alle sue voglie.

Il tutto dal 1992 al 2006. Sino alla denuncia, da parte della consorte, e la condanna a nove anni per il marito. Fu il ricorso in Appello, e la sentenza dei giudici catanesi che ne seguì, a stabilire, sì i maltrattamenti e " l'atteggiamento un pò violento",  ma non la violenza sessuale.

Risultato: riduzione della condanna a due anni per Mario C. Ma il Pg fece appello in Cassazione che oggi si è espressa: è stupro se fai sesso con una partner non consenziente, anche se il suo no è dettato solo dal tuo cattivo odore. La Corte d'Appello di Catania dovrà rivedere la sentenza.

http://www.novepress.com/cronaca/14215-catania-puzzava-di-pecora-quando-faceva-sesso-la-moglie-lo-rifiutava-ma-lui-non-qmollavaq-e-stupro.html

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ricerca / Colonna destra

Ho perso 15 Kg con questa tisana...

Banner
Banner

Utenti online

 10 visitatori online

Rassegna Stampa

Rassegna Stampa

Viaggi

Viaggi Viaggi Viaggi

Moda

Moda Moda Moda

Entertainment

Musica, Film, Spettacoli