Contenuto Principale
L'altro volto delle denunce per stalking: a Firenze lui si impicca sotto casa di lei PDF Stampa E-mail
Venerdì 16 Agosto 2013 11:13

Denunciato dall’amica per stalking si impicca nel suo palazzo

La sera prima la donna aveva chiamato la polizia. Il suicidio davanti alla sua porta.  Entrambi romeni, lei l’aveva ospitato fino allo scorso marzo poi lo aveva allontanato

L’ha trovato alle sette meno un quarto un inquilino che usciva per andare al lavoro. Si è chiuso la porta di casa alle spalle come ogni mattina e gli è apparso davanti. Penzolava senza vita, il volto irrigidito in un’ultima smorfia di dolore, appeso a una lunga catena di ferro in mezzo all’androne del palazzo sul viale Gori in cui aveva abitato per alcuni mesi e in cui ancora abitava Dorina, la donna che amava ossessivamente e che perseguitava da mesi, di continuo, sempre più pericolosamente. F. V., un ragazzo romeno di 34 anni incensurato e senza fissa dimora, ha deciso di andarsene così, impiccandosi poche ore dopo essere stato denunciato per stalking dalla connazionale di 27 anni che lo aveva ospitato per alcuni mesi nel suo appartamento quando era arrivato in Italia, di cui si era innamorato e con la quale — diceva sempre — avrebbe desiderato «formare una famiglia».
Lo stalker, per vendicarsi, avrebbe voluto che il suo corpo senza vita venisse trovato proprio dall’amica: per questo aveva calcolato la lunghezza della catena che si sarebbe poi stretto intorno al collo. Ma un altro inquilino l’ha preceduta nella macabra scoperta, perché Dorina ieri notte era andata a dormire dalla sorella. Prima di suicidarsi, il ragazzo le ha scritto una lunga lettera piena di accuse deliranti: «Mi uccido per colpa tua». L’ha piegata e l’ha infilata sotto la porta d’ingresso. Poi ha lasciato sul pianerottolo, accanto a due siringhe vuote e sporche, uno zaino e alcuni vestiti usati. Tutte le sue cose.
F.V. se n’era andato dalla casa di Dorina, impiegata in una pelletteria dell’hinterland, lo scorso marzo. Ma non l’aveva mai realmente abbandonata. I lunghi appostamenti sotto casa e le infinite discussioni nell’androne del palazzo erano all’ordine del giorno, secondo i vicini. Lui era spesso ubriaco, e il raid contro l’auto della 27enne di qualche mese fa  sospettano i carabinieri  potrebbe essere stato opera sua. Di certo, martedì pomeriggio F. ha discusso e litigato per ore con Dorina. Dalle 16 all’ora di cena. “Voglio parlarti” le ha detto appena l’ha incontrata. Alla fine lei è risalita in casa.

Lui, dopo aver aspettato un po’, intorno alle 21.30 ha sfondato la porta a vetro a calci ed è salito a sua volta. Giunto davanti all’appartamento, si è messo ad armeggiare alla serratura dell’ingresso per penetrare nella casa. Dorina se n’è accorta guardando dallo spioncino, è corsa sul balcone (pronta a urlare qualora lui fosse entrato) e ha chiamato la volante. La polizia è piombata sul posto, ha raccolto la querela della donna per stalking e danneggiamento, ha rintracciato l’uomo che nel frattempo si era nascosto tra le siepi del giardino condominiale e intorno alle 23.30, lo ha portato in questura per identificarlo e fotosegnalarlo. Dopo le procedure di rito, F. se n’è andato da via Zara.

E’ riapparso cadavere sette ore dopo nello stesso palazzo da cui l’avevano portato via i poliziotti. Stavolta però a intervenire sono stati i carabinieri della stazione di Castello che hanno trovato la lettera, ascoltato i vicini, ricostruito le ultime ore di vita dell’uomo e il suo rapporto con Dorina. Il quadro è apparso subito chiaro: una tragedia che ne ha forse evitata un’altra. La salma dell’uomo, ha ordinato il pm, sarà sottoposta ad autopsia.

http://firenze.repubblica.it/cronaca/2013/08/15/news/denunciato_dallamica_per_stalking_si_impicca_nel_suo_palazzo-64782791/

 

Si è impiccato nel palazzo dove abita la donna di cui era innamorato ma che non aveva voluto mettersi con lui. È successo a Firenze.
L'uomo, romeno, 34 anni, da tempo la perseguitava tanto che, il giorno prima del suicidio, lei, romena, 27 anni, lo aveva denunciato per stalking. Lui ha lasciato una lettera, accusandola di non aver voluto fare una famiglia insieme. Secondo quanto riportano le edizioni locali di alcuni quotidiani, al suo arrivo in Italia, lui - senza fissa dimora e incensurato - era stato ospitato da lei, che lavora in una pelletteria del Fiorentino. Quando lui ha lasciato la casa, ha iniziato a perseguitarla, con dimostrazioni di un amore morboso. Martedì pomeriggio l'ultima discussione, con lui che ha tentato di forzare la porta di casa di lei. A quel punto, la giovane lo ha denunciato per stalking. Ieri il suicidio.

http://www.leggo.it/NEWS/ITALIA/denunciato_per_stalking_suicida_firenze/notizie/315527.shtml

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ricerca / Colonna destra

Ho perso 15 Kg con questa tisana...

Banner
Banner

Utenti online

 76 visitatori online

Rassegna Stampa

Rassegna Stampa

Viaggi

Viaggi Viaggi Viaggi

Moda

Moda Moda Moda

Entertainment

Musica, Film, Spettacoli