Contenuto Principale
Donna & Salute
Obesità e diabete: scoperto il legame PDF Stampa E-mail
Lunedì 23 Settembre 2013 08:38

Lo studio italiano ha scoperto il meccanismo che porta alla morte delle cellule del grasso negli obesi che favorisce il diabete

Quale connessione c’è tra cause dell’obesità e insorgenza del diabete? Sembra che il nesso sia nella «morte» delle cellule del grasso, degli adipociti. Il meccanismo per cui avviene è anche innesco del diabete. E troppe cellule di grasso ha una persona, più muoiono, più è favorito lo squilibrio metabolico che esprime il blocco dell’ormone insulina e quindi quell’eccesso di zucchero nel sangue noto come diabete. La scoperta è del gruppo diretto da Saverio Cinti, direttore del Centro obesità dell’università di Ancona. La prestigiosa rivista scientifica Journal of Lipid Research ha valutato lo studio degno di pubblicazione. Una sorta di validazione internazionale. «Si tratta di un’altra importante tappa nella conoscenza dell’insorgenza del diabete. Ancora una volta un frutto della ricerca italiana»,

 
Aglio crudo riduce i rischi di cancro ai polmoni PDF Stampa E-mail
Domenica 11 Agosto 2013 11:10

Abbassa le percentuali di sviluppo del tumore anche tra i fumatori

Non è uno di quei rimedi che garantisce un alito da bacio, ma mangiare aglio crudo almeno due volte a settimana dimezza il rischio di sviluppare un cancro al polmone. A suggerirlo è una ricerca condotta dallo Jiangsu Provincial Centre for Disease Control and Prevention, pubblicata online su Cancer Prevention Research.

L'alimentazione conta - Gli studiosi hanno analizzato le abitudini alimentari di più di 1.400 pazienti malati di cancro al polmone e le hanno comparate a quelle di 4.500 adulti in salute, hanno rilevato che in coloro che mangiavano aglio crudo con regolarità il rischio di sviluppare la malattia risultava ridotto, anche in caso di comportamenti a rischio come quello del fumo di sigaretta.

 
Sesso dopo il parto: alle donne occorrono almeno da 2 a 6 mesi per ricominciare PDF Stampa E-mail
Martedì 18 Giugno 2013 12:13

La maggioranza delle donne, dopo aver partorito, dichiara di aspettare dalle 6 alle 24 settimane prima di riavere un rapporto sessuale completo

Quanto deve aspettare l’uomo prima di poter fare di nuovo l’amore con la propria donna, e viceversa?
Almeno 6 o 24 settimane, stando a quanto emerso da un’indagine condotta dai ricercatori australiani coordinati dalla dottoressa Ellie McDonald, del Murdoch Childrens Research Institute di Melbourne.

Sono state oltre 1.500 le donne coinvolte nell’indagine. Tutte madri che avevano partorito il primo figlio, e che sono state interrogate circa i loro rapporti sessuali entro un anno dalla data del parto.

 
'Voglio provare un orgasmo prima di morire', donna inglese scrive al Guardian PDF Stampa E-mail
Lunedì 10 Giugno 2013 12:24

“Non ho mai avuto un orgasmo e vorrei provarne almeno uno prima di morire”. Comincia così la lettera di una donna inglese a Pamela Stephenson Connolly, psicoterapeuta e blogger del Guardian, che ha raccontato la propria storia.

Stephenson Connolly risponde spiegando che molte donne che hanno sofferto di anorgasmia hanno imparato a raggiungere l’apice del piacere sessuale attraverso l’autoerotismo e la conoscenza del proprio corpo, lavorando su se stesse per superare i propri blocchi psicologici.

“Ho 56 anni e sto facendo la chemioterapia per via di un cancro al seno – continua la lettera della donna -. A quattro anni sono stata circoncisa, ma ho un piccolo clitoride. A volte sento un formicolio in tutto il corpo, ma poi è come se mi spegnessi”. Nel caso in questione, la situazione è complicata dal fatto che la donna ha subito una mutilazione genitale in età infantile, che potrebbe averle causato danni al tessuto nervoso, anche se questo non dovrebbe precludere in toto la possibilità di sperimentare un orgasmo.

“Può aiutare – conclude l’esperta – Anche scrivere i propri pensieri e le proprie sensazioni, in modo da lavorare sulle proprie paure. Ogni volta che hai la sensazione di ‘spegnerti’, puoi provare a pensare che ‘È bene che io goda del piacere sessuale, me lo merito”.

 

http://www.blitzquotidiano.it/photogallery/voglio-provare-un-orgasmo-prima-di-morire-donna-inglese-scrive-guardian-1587026/

 
Sesso, il ritorno del 'mal francese' Tra i giovani si riaffaccia il rischio di sifilide PDF Stampa E-mail
Lunedì 10 Giugno 2013 10:32

In 12 anni aumento dell'800%

Per molti potrebbe essere solo un vecchio ricordo letterario oppure una parola "proibita" nei racconti dei nonni. Ma la sifilide, o come la chiavamano nei secoli passati il "mal francese" torna a far paura, soprattutto tra i giovani: è in aumento tra maschi con un incremento che dal 1996 al 2008 ha raggiunto l’800%. A darne la notizia sono gli esperti che partecipano al 69° Congresso della Società Italiana di Pediatria in corso a Bologna.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 5
Ricerca / Colonna destra

Ho perso 15 Kg con questa tisana...

Banner
Banner

Utenti online

 66 visitatori online

Potrebbe interessarti anche

Rassegna Stampa

Rassegna Stampa

Viaggi

Viaggi Viaggi Viaggi

Moda

Moda Moda Moda

Entertainment

Musica, Film, Spettacoli