Contenuto Principale
Eliminare la cellulite addominale PDF Stampa E-mail
Domenica 01 Luglio 2012 00:00

La cellulite addominale, un avversario duro da sconfiggere, perché non  basta  solo fare un po’ di attività fisica per debellarla, ma è necessario anche un deciso aiuto dal di dentro. La solita frase che si dice spesso, siamo ciò che mangiamo, non è una semplice banalità, anche perché se fosse tale, nessuno avrebbe bisogno di aggiustare il proprio regime alimentare perché quello adottato sarebbe già perfetto.

Invece, per molti, questa frase è del tutto sconosciuta,  oppure viene tranquillamente e volutamente ignorata. E la cellulite addominale è anche  una conseguenza di un regime alimentare poco appropriato, per cui è necessario come primo passo, cercare di riportarlo sui binari corretti.

La cellulite, in particolare quella addominale, non dipende solo dal peso corporeo, ma da altri fattori, in particolar modo la circolazione, la ritenzione idrica, alcuni fattori predisponenti e dagli ormoni sessuali.

Liberarsi definitivamente e del tutto della cellulite, quale che sia la sua collocazione, è praticamente impossibile, tuttavia con la dieta giusta e un po’ di sano esercizio fisico, la si può tenere sostanzialmente sotto controllo, riducendo notevolmente gli inestetismi da essa provocati. Bisogna anche ricordare che la cellulite non è responsabile solo degli inestetismi appena citati, ma  se trascurata oltre misura, diventa un vero problema di salute.

Per prima cosa è necessario  affrontarla dal di dentro mangiando frutta e verdura fresca a foglia verde almeno 5 volte la settimana, molto meglio sarebbe rispettare la ormai più volte citata su queste pagine regola del cinque, ovvero cinque porzioni tra frutta e verdura nel corso della giornata.

Largo a tutte quelle che contengono vitamina C, per rafforzare il tessuto connettivo, come peperoni, broccoletti di rapa, rucola, Kiwi, cavoli di Bruxelles, cavolfiore, spinaci, fragole, clementine, arance e mandarini, ma anche latte, yogurt e latticini magri. Altro elemento importante è la vitamina E di cui soni ricchi olio extravergine di olive, tuorlo d’uovo, semi interi e noci, broccoli, cavolfiori e altro ancora. Infine lo zinco, contenuto nei cereali, cioccolato fondente, lievito di birra, funghi e altro ancora.
Non bere troppo acqua,  massimo 1,5 – 2 litri di acqua al giorno, ovviamente naturale e non gassata, in quanto bere molto fa aumentare il volume della cellulite. Ovviamente  questo vale anche per le bibite zuccherate e per gli alimenti ricchi di zucchero.

Limitare il consumo di carboidrati, senza eliminarli ovviamente, ma semplicemente limitandoli ad una sola volta nel corso della giornata e nelle giuste quantità. Infatti, la pasta, il riso, il pane sono trasformati dall’insulina in zuccheri, ma se sono in quantità eccessiva e non riuscendo l’insulina a trasformare i carboidrati eccedenti, questi si trasformano  in materiale di deposito che si formano nella zona al di sotto dell’ombelico.
Quindi è necessario seguire  un regime alimentare equilibrato, ovviamente niente di estremo come certe diete, me semplicemente adattando la normale alimentazione alle necessità del momento.

Ovviamente, anche se citato per ultimo, una delle prime cosa da fare è quella di eliminare completamente il fumo di sigaretta, anche quello passivo.
Il passo successivo è l’attività fisica, in particolare quella di tipo aerobico, essenziale per perdere i chili in eccesso.

Quindi marcia, jogging, semplice camminata, purché sia costante, quotidiana, della durata di almeno 20-30 minuti, ovviamente e possibilmente in un luogo lontano dal traffico e dove è possibile respirare a pieni polmoni senza il rischio di  restare intossicati dallo smog.
Tornati a casa, è possibile fare anche qualche esercizio per  migliorare il tono degli addominali che, anche se non determinanti per la lotta alla cellulite, aiutano a dare un aspetto decisamente più affascinante al ventre.

Bisogna rendersi conto che l’organismo umano, come del resto quello di tutti gli essere viventi, è una macchina perfetta che ha bisogno del carburante giusto e di una corretta manutenzione, oltre a dover essere utilizzata rispettando delle regole ben precise.  Non rispettare certe regole basilari sarebbe un po’ come mettere gasolio in una macchina a benzina, una disattenzione che costa molto cara.

http://www.tuttasalute.net/16348/cellulite-addominale-eliminarla.html

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ricerca / Colonna destra

Ho perso 15 Kg con questa tisana...

Banner
Banner

Utenti online

 139 visitatori online

Potrebbe interessarti anche

Rassegna Stampa

Rassegna Stampa

Viaggi

Viaggi Viaggi Viaggi

Moda

Moda Moda Moda

Entertainment

Musica, Film, Spettacoli